LUOGHI MAGICI

 

1 auditorium-parco-della-musica-romaAuditorium Parco della Musica

L’Auditorium Parco della Musica di Roma, inaugurato nel 2002, nasce da un progetto del celebre architetto Renzo Piano. Adatto ad amanti della musica da 0 a 99 anni, è un luogo magico, tra l’altro a pochi passi dalla nostra sede, dove potrete ritrovarvi insieme ai vostri figli immersi nel verde, pur stando in città. Intorno alla cavea, si stringono i tre maestosi “scarabei”, ovvero le tre sale per la musica che, stilizzate, raffigurano il logo dell’Auditorium stesso. Tutti gli spazi di questo immenso parco musicale sono pensati per la musica e per renderla protagonista. Ma non solo musica per mamma e papà, all’Auditorium vengono organizzate tante e divertenti iniziative dedicate ai bambini. Laboratori, corsi di musica, eventi – non solo musicali -, spettacoli e concerti. Per saperne di più: http://www.auditorium.com/

 

Biblioteca dei ragazzi di Roma

Forse non tutti sanno che a Roma, tra Largo Argentina e il Tevere, in via San Paolo alla Regola 15, ha sede la Biblioteca Centrale Ragazzi. Un posto magico e prezioso, pieno di libri. Dedicata esclusivamente alla letteratura per ragazzi, la biblioteca custodisce circa 30mila testi tra favole, fiabe, fumetti e libri illustrati per bambini, testi di educazione alla lettura e alla multiculturalità, una raccolta storica dagli anni ’80 di letteratura giovanile e dei periodici di letteratura per ragazzi. Per chi vuole trascorrere qualche ora connesso solo a sé e ai propri figli può farlo in biblioteca e perdersi tra gli autori di libri dedicati proprio ai bambini: come Bruno Munari, Gianni Rodari, Emanuele Luzzati fino ai contemporanei. La biblioteca, disposta su due piani, è composta da più sale di lettura in cui si organizzano anche laboratori, incontri ed esposizioni. Per i più piccoli (0-6 anni) c’è uno spazio dedicato “La bottega dei piccoli”, un luogo dedicato ai piccolissimi e ai loro genitori. Per informazioni e orari di apertura: Biblioteca Centrale Ragazzi via San Paolo alla Regola 15-18 tel. 06-45460391

Biblioteca Europea

Per bambini curiosi e poliglotti, la Biblioteca Europea è uno dei luoghi da visitare almeno una volta. Inaugurata nel 2006, si trova in via Savoia 13, quartiere Fiume, fa parte del circuito delle Biblioteche di Roma e vanta prestigiose collaborazioni con ben undici Istituzioni Straniere di Cultura con sede in Roma (Accademia Ungherese, Sezione Culturale dell’Ambasciata dei Paesi Bassi, Sezione Culturale dell’Ambasciata Svizzera, Istituto di Cultura Svizzero, The British Council, Österreichisches Kulturforum Rom, Goethe-Institut, Istituto Cervantes, Istituto di Cultura Polacco, Istituto di Cultura Sloveno) e le rappresentanze in Italia della Commissione Europea e del Parlamento Europeo. Obiettivo della Biblioteca Europea è offrire un’ampia proposta di informazioni e di media in lingua straniera e proporre una piattaforma di largo respiro. Oltre ai classici servizi di biblioteca, vengono periodicamente proposte vivaci attività ed iniziative. L’accesso alla Biblioteca Europea e il prestito dei media sono gratuiti. All’interno troverete letteratura classica e contemporanea, arte, sociologia, storia, guide turistiche e rappresentazioni paesaggistiche, opere di consultazione, dizionari e materiale didattico di apprendimento delle varie lingue. Oltre a materiali audiovisivi, quotidiani e riviste, l’offerta comprende anche un vasto settore di libri per bambini e ragazzi. http://www.bibliotu.it/biblioteca/europea#0

 

Bioparco

Già il nome, Bioparco, indica che questo non è il solito giardino zoologico. In un’enorme area all’interno di Villa Borghese vivono infatti quasi 1500 animali di 222 specie diverse. Non manca proprio nessuno, dai grandi animali che scatenano la fantasia e permettono di (quasi) toccare con mano i protagonisti di tanti documentari o racconti – come elefanti, giraffe, leoni, leopardi, ippopotami coccodrilli, gorilla, cammelli -, a esemplari di specie poco note e proprio per questo ancor più stimolanti come lemuri, varani e decine di uccelli rari. E c’è anche uno stupendo Rettilario, dove boa, anaconde e pitoni non fanno per nulla paura. Tutti i giorni vengono organizzate visite guidate e attività per i più piccoli, studiate per favorire la più corretta e consapevole conoscenza con il mondo animale. Nei giorni di sabato e domenica è anche possibile dare da mangiare agli animali in compagnie del personale del Bioparco. I più pigri possono effettuare la visita a bordo del trenino Bioparco express e giocare nella vasta area giochi situata poco lontano dagli animali. www.bioparco.it

 

Bocca della verità

Alzi la mano chi da bambino non ha messo la mano – un po’ spaventato – nella bocca della Verità? Il famoso mascherone che si trova nella parete del pronao della chiesa di Santa Maria in Cosmedin di Roma dal 1632 è stato ed è tutt’oggi croce e delizia per i più piccolim che poi alla fine, si divertono un mondo. Nel periodo della Roma Antica, la Bocca della Verità era un tombino, il mascherone in pietra carico di leggende e curiosità Il volto è stato interpretato nel tempo come raffigurazione di vari soggetti: Giove Ammone, il dio Oceano, un oracolo o un fauno. Quel che è certo è che il mascherone gode di fama antica e leggendaria: nell’XI secolo alla Bocca viene attribuito il potere di pronunciare oracoli. Una visita alla Bocca della Verità può essere la scusa per trascorrere allegri e momenti in famiglia e far provare ai più piccoli momenti di “paura” facendo metter loro la mano e scoprire se dicono la verità per poi concludere la visita con un’allegra risata in famiglia. Per informazioni: tel. 06/6787759

 

Casa dei Teatri

La Casa dei Teatri e della Drammaturgia Contemporanea è stata promossa dall’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale e si trova nel suggestivo villino Corsini a Villa Pamphilj. La Casa dei teatri e della Drammaturgia Contemporanea è un esperimento unico, espressione di bisogni nuovi e di una nuova logica di impegno culturale che prevede partecipazione, ascolto, collaborazione e progettualità condivisa, anche tra i più piccoli. Tante le iniziative dedicate ai bambini e frequenti le iniziative con scuole, biblioteche, compagnie di teatro, musica, danza, associazioni amatoriali e di volontariato. Per informazioni: tel. 06/0608

 

Castello di Bracciano

A pochi chilometri da Roma, sorge maestoso il Castello di Bracciano, una tra le più belle dimore feudali d’Europa. Costruito dalla famiglia Orsini nel 1470 intorno ad una vecchia rocca medioevale, risalente al 1200, presso la sponda meridionale del lago di Bracciano, messo sotto assedio dai Borgia e alleato della famiglia Medici, il castello era la comunione ideale tra archittetura militare e archittetura rinascimentale. Oggi, grazie alla Fondazione Livio IV Odescalchi, il castello è aperto al pubblico e accoglie decine di migliaia di turisti l’anno. Tante le iniziative dedicate ai bambini e le speciali e magiche visite guidate. Per informazioni: www.odescalchi.it

 

Cinema dei piccoli

Il Cinema dei Piccoli si trova in viale della Pineta, 15, all’interno di Villa Borghese, con ingresso da Porta Pinciana (alla fine di Via Veneto). Conosciuto ai più come Casa di Topolino, si trova dentro un piccolo padiglione in legno a Villa Borghese, nei pressi della Casa del Cinema, ed è una delle poche sale di Roma dove ogni giorno, tutto l’anno, è possibile vedere film esclusivamente per bambini. Aperto a tutti ogni pomeriggio, la mattina è esclusivamente dedicato alle scuole. Inaugurato negli anni ’30, il Cinema dei Piccoli con la sua piccola ma accogliente sala offre, oltre alla programmazione mattutina e pomeridiana per bambini, proiezioni serali d’essai per un pubblico adulto. Nel 2005 il Cinema dei Piccoli di Villa Borghese è entrato nel Guinness dei primati come “cinema più piccolo del mondo”. http://www.cinemadeipiccoli.it

 

Eur Park

Eur Park, è il Parco Avventura di Roma. Allestito all’interno della pineta secolare che costeggia la via Cristoforo Colombo in direzione Ostia, Eur Park è sinonimo di avventura e divertimento immersi nel verde. L’ampia area immersa nel verde, consentirà alle famiglie di trascorrere una piacevole giornata all’aria aperta, dove il divertimento è garantito per tutti. I bambini potranno divertirsi un mondo ad arrampicarsi sugli alberi, seguendo i percorsi creati con i più avanzati criteri di sicurezza e seguiti da uno staff di professionisti. Dopo l’imbracatura, i bambini, divisi per altezza, hanno a disposizione 4 diversi percorsi per guardare il mondo da un albero e da diverse altezze. Ma anche gli adulti possono tornare bambini, salire su di un tronco di un albero, scegliendo tra 5 diversi percorsi, fino ad arrivare fino a 8 metri di altezza. Insomma, un parco avventura, a portata di mano. http://www.eurpark.it/

 

Giardini di Ninfa

Il Giardino di Ninfa, uno splendido esempio di poesia e architettura medievale, sorge ai piedi dei monti Lepini nella provincia di Latina. Accedendo all’oasi ambientale fortemente voluta dalla famiglia Caetani sulle rovine della città medievale, i visitatori avranno la possibilità di fare un tuffo in una realtà incontaminata dove molti scrittori, come Virgina Woolf, Truman Capote, Ungaretti, Moravia, trovarono l’ispirazione per le loro creazioni. Allo stesso tempo i bambini vivranno un’esperienza colma di fascino. L’oasi si apre agli occhi dei visitatori come una pittoresca rovina con i resti di un castello, di palazzi, di chiese, di campanili medievali, il tutto abbracciato da una ricca e variegata vegetazione. Dal monte poi, sgorgano abbondanti ruscelli che formano un laghetto. La visita è particolarmente piacevole nei mesi di aprile e maggio, quando la fioritura è al suo massimo splendore. www.fondazionecaetani.org

 

I burattini del Gianicolo

Da oltre 50 anni, al Gianicolo, uno dei luoghi più belli di Roma, ogni sabato e domenica si tiene lo spettacolo di Pulcinella e dei suoi amici burattini in un piccolo teatro di strada che da sempre affascina grandi e bambini. Lo spettacolo di burattini va in scena grazie alla passione e dedizione di Carlo Piantadosi, che ha divertito e continua a divertire intere generazioni. Un’istituzione a Roma, il teatro e gli spettacoli di burattini a Roma offrono la possibilità a famiglie e bambini di trascorrere una giornata all’insegna del divertimento e del buonumore. Il teatrino del Gianicolo sopravvive grazie al contributo libero degli spettatori/genitori che hanno la sensibilità di regalare ai loro bambini un ricordo magico di quelli indelebili da conservare per quando saranno grandi. Gli spettacoli si tengono il sabato e la domenica dalle 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 19.

 

Il Gianicolo e il cannone

Un evento che si ripete ogni giorno a mezzogiorno in punto da quasi due secoli e che stupisce grandi e piccini è lo sparo a salve che risuona dal cannone del Gianicolo, proprio sotto la statua di Garibaldi. Voluto da papa Pio IX affinchè tutte le campane della Chiesa di Roma affinché suonassero tutte all’unisono, è una tradizione che dal 1847 ad oggi non si è mai interrotta. Dunque se siete affacciati al Belvedere del Gianicolo ed è mezzogiorno non spaventatevi. Nelle giornate più silenziose e con poco vento, lo si può sentire risuonare fino al quartiere Esquilino.

 

 

Ludoteca Casina di Raffaello

In un bellissimo edificio del ‘500, La Casina di Raffaello di Villa Borghese a Roma dal 2006 accoglie i bambini con iniziative divertenti e formative allo stesso tempo, per farli avvicinare al mondo della letteratura. Alla ludoteca si organizzano laboratori didattici, eventi, letture animate dove i protagonisti sono gli scrittori e gli artisti che hanno dedicato il loro lavoro ai bambini, come Gianni Rodari o Bruno Munari. La ludoteca di Villa Borghese oltre agli eventi e alle mostre offre uno spazio ospitale dove i bambini possono muoversi liberamente tra i libri e le strutture a loro dedicate, inoltre la location e i giochi all’esterno offrono una soluzione semplice e poco costosa per far giocare i bimbi al parco e allo stesso intrattenerli con fiabe e disegni. Aperto dal martedì alle domenica dalle 10.00 alle 19.00. Per informazioni: www.casinadiraffaello.it

 

Mostra Permanente – Le Carrozze d’Epoca

La Mostra permanente – Le Carrozze d’Epoca si trova al quartiere Ardeatino ed è un luogo intriso di storia e cultura, dedicato a tutti gli appassionati del mondo del cavallo e delle carrozze. Nel grande spazio (3.000 mq) sono esposti ben 159 esemplari di veicoli d’epoca, appartenenti ad una collezione che vanta una raccolta di circa 600 carrozze, frutto di cinquant’anni di approfondita e appassionata ricerca. Potrete ammirare le originali bighe dei film “Ben Hur” e “Il Gladiatore”, maestose Berline, tra le quali la Berlina per bambini appartenuta alla principessa Sissi, eleganti Landaulet, e slitte, diligenze, risciò cinesi, carrozze orientali, un originale carro napoleonico con cannone, carri della I Guerra Mondiale, carri agricoli italiani, il carro dei pompieri e carovane simbolo delle avventure nel West, Omnibus, Coupé e tante altre ancora. A corredo dell’esposizione itolre, troverete il Salone del Cavallo con selle, finimenti, e bardature. E poi, corazze, elmi, gualdrappe, armi d’epoca, antiche attrezzature, modellini di carrozze, quadri a tema, giocattoli antichi. Insomma, un luogo per stimolare l’immaginazione dei bambini e stupirli. Per informazioni: www.lecarrozzedepoca.it

 

Orto botanico

L’orto botanico di Roma si trova a Trastevere, ai piedi del Gianicolo, nell’antico parco di Palazzo Corsini di via della Lungara. Con i suoi dodici ettari di parco e circa 2.000 metri quadrati di serre è uno dei più grandi orti botanici d’Italia. Le sue collezioni rivestono particolare interesse non solo per importanza scientifica ma anche, e soprattutto, per le modalità di coltivazione e ricostruzione scenografica degli ambienti, che guidano il visitatore nell’opera di collocazione immaginaria della specie nelle aree di origine. Ad ingresso gratuito per bambini fino ai 5 anni, vi consentirà di fare una piacevole passeggiata in famiglia alla scoperta di specie rare o a rischio di estinzione e di alberi monumentali. Al suo interno è stato istituito il suggestivo “giardino dei profumi” per i non vedenti con la classificazione di ogni pianta da cui essi provengono in braille. L’Orto Botanico è inoltre una tra le strutture di questo genere attrezzata per i disabili: è stato infatti sistemato un sentiero e sono a disposizione due mezzi mobili a batterie che permettono di usufruire anche dei percorsi in collina. https://web.uniroma1.it/ortobotanico/

 

Parco Appia Antica

Il Parco dell’Appia Antica organizza ogni fine settimana (e anche in autunno) attività, escursioni, trekking, visite in bicicletta e e percorsi esperenziali anche per bambini tra i 3 e i 12 anni. Ogni domenica dalle 11 ad esempio 11 l’orto antico romano ospiterà laboratori per le bambine e i bambini (dai 3 ai 10 anni) e le loro famiglie: orto creativo, orto in tavola; musica nell’orto, orto da favola e edible eating. Tutti i fine settimana tante attività didattiche guidate per bambini dai 7-12 anni. Ogni mese poi eventi speciali e percorsi esperienziali. Per i piccoli, da 3 a 6 anni, se accompagnati, è disponibile anche un’area attrezzata gratuita. Insomma un ricco programma di eventi ed iniziative per vivere e scoprire il suggestivo Parco Regionale dell’Appia Antica, che con i suoi 3500 ettari è la più grande area protetta della Capitale. Un Parco in grado di sorprendere grandi e bambini, con i suoi scorci di campagna romana, testimonianxe monumentali ed archeologiche uniche al mondo. Un luogo intriso di Storia (si, quella con la “S” maiuscola). http://www.parcoappiaantica.it/

 

Roseto comunale

Il Roseto comunale di Roma si sviluppa sulle pendici dell’Aventino e si trova tra i resti del Palatino, proprio poco sopra il Circo Massimo. Il giardino segue la pendenza del terreno e ha una forma ad anfiteatro. Nel Roseto sbocciano ogni anno a Primavera oltre 1.100 specie di rose provenienti da tutto il mondo, persino dalla Cina e dalla Mongolia. Fra le più curiose, la Rosa Chinensis Virdiflora, dai petali di color verde, la Rosa Chinensis Mutabilis, che cambia colore con il passare dei giorni.
Ad ingresso gratuito, il Roseto Comunale di Roma è uno dei più grandi roseti di Italia. Di recente, sono state istituite aperture straordinarie e visite guidate anche in autunno per godere della seconda fioritura delle rose. Uno spettacolo e un trionfo di colori anche per i più piccoli, nel cuore di Roma. Tel. 06/0608

 

 

San Pietro … vista da una serratura

Sull’Aventino, appena dopo il Giardino degli Aranci, in piazza Piazza Pietro d’Illiria, troverete il cancello del Priorato dei Cavalieri di Malta. E fin qui niente di particolare, ma se vi avvicinerete dal buco della serratura potrete godere della più famosa e suggestiva vista di San Pietro. Guardando infatti attraverso questa rinomata fessura si può godere di un fantastico panorama sulla Cupola di San Pietro incorniciata dalle siepi dei giardini del Priorato. Uno spettaccolo unico, godibile anche dai bambini, vi basterà prenderli in braccio e far guardare loro dentro la serratura. Vedrete quanto si stupiranno!

 

 

Teatro San Carlino

Il teatro dei burattini San Carlino nasce da una famiglia di burattinai che da più di trent’anni opera nell’ambito del teatro di figura divulgando con passione ed entusiasmo la tradizione del teatro dei burattini, patrimonio culturale di elevato valore artistico e popolare. Dal settembre 2007, il Teatro San Carlino risiede nella sede stabile di Villa Borghese, vicino all’orologio ad acqua e può accogliere fino a 112 persone al coperto. Il teatro dei burattini San Carlino possiede oggi un repertorio che conta più di cinquanta spettacoli. Pulcinella è senza dubbio il personaggio trainante delle rappresentazioni. Attorno a lui infatti ruotano tantissimi altri personaggi della Commedia dell’Arte e non solo. Adatto ad un pubblico dai 3 ai 12 anni. Per informazioni: www.sancarlino.it

 

Villa Torlonia – Casina delle Civette

La Casina delle Civette è una ex residenza della famiglia Torlonia trasformata in museo. Si trova all’interno del parco di Villa Torlonia e in origine era un luogo di evasione rispetto all’ufficialità della residenza principale. Il nome deriva dal tema ricorrente delle civette all’interno e all’esterno della casina. La Casina delle Civette, nel corso degli anni ha subito tutta una serie di trasformazioni: dalla ottocentesca Capanna Svizzera all’inizio del Novecento fu trasformata in villino denominato delle civette per le due vetrate in stile liberty raffiguranti proprio due civette. Gli spazi interni, disposti su due livelli, sono tutti particolarmente curati nelle opere di finitura; decorazioni pittoriche, stucchi, mosaici, maioliche policrome, legni intarsiati, ferri battuti, stoffe parietali, sculture in marmo. Un luogo magico, all’interno di Villa Torlonia, dal XXX romantico. Per informazioni: www.museivillatorlonia.it

E ancora...