fbpx
Tu sei qui:
Proteggere_Bambini_Sole

Proteggere i bambini dal sole

Il sole porta con sé buon umore e favorisce l’apporto di vitamina D. Tuttavia, può diventare dannoso per la pelle dei bambini in fase di sviluppo. Per sfruttarne al meglio i benefici ed evitare scottature e possibili danni causati dall’esposizione, è importante adottare alcune precauzioni .

Ecco 5 consigli dello specialista in Dermatologia Pediatrica

  1. Non esponete i bambini molto piccoli al sole diretto, piuttosto limitate le limitando le ore di esposizione al sole dalle 12.00 alle 16.30.
  2. Proteggete la pelle, alternando l’esposizione solare con lunghe pause in luoghi ombrosi e freschi. I bambini hanno una pelle molto delicata, più facilmente soggetta a futuri danni cutanei.
  3. Non vestite i bambini: Il vestiario serve in situazioni di estrema necessità, quando non esiste altro mezzo per difendersi dai raggi solari.
  4. Occhio agli accessori! Per proteggere i bambini dal sole – che sia al mare o all’aria aperta – muniteli di: cappelli, occhiali per i bimbi con occhi chiari, protezioni solari, ombrelloni.
  5. Protezione 50. La protezione solare per i bambini deve essere 50+ e va applicata con regolarità nel corso della giornata!

Corretta esposizione

Bisogna evitare di esporre i bambini molto piccoli al sole diretto senza protezione e avere il buon senso di limitare le ore di esposizione al sole intenso. Meglio evitare le esposizioni prolungate al sole soprattutto negli orari più caldi (12:00 – 16:30). La pelle va protetta intervallando l’esposizione solare con lunghe soste in luoghi ombrosi e freschi. I bambini presentano tutti una pelle delicata che può subire dei danni cutanei. Oltre al danno acuto (eritema solare, ustione più o meno grave) la pelle può subire dei danni cosiddetti “da accumulo”, con effetti che si manifestano con il trascorrere degli anni, nell’età giovane-adulta”.

Pelli sensibili

Le creme solari per i bambini devono essere acquistate possibilmente in farmacia e devono essere specifiche per bambini; non serve utilizzare protezioni per “pelli sensibili”, che solitamente presentano una gran quantità di filtri fisici, necessarie solo in casi specifici. Sulla confezione deve essere riportato il fattore protettivo che per i bambini e gli adolescenti deve essere SPF 50+; nell’adolescente una protezione efficace e gradita è il latte corpo o lo spray da applicare più spesso perché poco resistente all’acqua”.

Ogni quanto mettere la crema?

La crema solare nel bambino dovrebbe essere applicata due volte se si considera che la fascia oraria ammessa per la permanenza al sole . Questa fascia oraria è di massimo tre ore, tre ore e mezza di mattina, e due-tre ore di pomeriggio.

N.B!

Occorre tenere presente che non esiste un limite di età! Le ore centrali della giornata sono le più calde e dannose. L’effetto delle radiazioni solari dipende anche da diversi fattori tra cui il tipo di pelle (fototipo), la latitudine del luogo geografico, il grado di umidità fattori che a loro volta favoriscono anche i colpi di calore. Qualsiasi persona quindi, anche adulta, dovrebbe evitare di esporsi al sole nelle ore centrali della giornata”.

Per le esigenze del tuo bambino, presso il nostro Centro è attivo il servizio di Dermatologia Pediatrica.
Chiama allo 06/809641 per saperne di più o visita la pagina dedicata al servizio cliccando qui