fbpx
Tu sei qui:
kangoroo mother day

Cos’è la Kangaroo Mother Care

Il 15 maggio si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Kangaroo Mother Care, che, quest’anno, centra la giornata sull’importanza del contatto pelle a pelle tra mamma e bambini appena nati, ma anche tra il papà e il neonato. Un toccasana, un elisir di salute e di benessere per i piccoli che sono venuti al mondo. Semplicemente stringendo al proprio petto i piccoli si possono risolvere disturbi, dolori, ansie che potrebbero aver colpito i neonati dopo al parto. La pratica fa anche molto bene ai neo genitori, perché la canguro terapia o la marsupio terapia fa bene a tutti. Anche in questo momento di emergenza Coronavirus. Ma come si fa e come funziona? Perché può aiutare la crescita dei bambini? I consigli e gli studi scientifici commentati dalla Società Italiana di Neonatologia (Sin), raccomandano questa antica abitudine anche in tempi di Covid 19. Proprio in occasione di questo giorno Fabio Mosca Presidente della Società Italiana di Neonatologia (SIN) spiega quanto sia fondamentale la Kangaroo Mother Care per tutti i neonati, soprattutto i neonati prematuri, che hanno bisogno di sentire la presenza dei loro genitori e la loro vicinanza.

“Anche in questo momento di emergenza Coronavirus, nonostante le restrizioni di sicurezza, bisogna tenere in considerazione quanto la presenza di mamma e papà sia fondamentale per i più piccoli soprattutto all’interno delle TIN”.

All’inizio della crisi sanitaria i genitori non potevano stare in reparto abbastanza tempo, mentre adesso, grazie alle nuove indicazioni della SIN, tale limitazioni sono state modificate e ora è consentita la presenza dei genitori e la loro partecipazione alle attività di cura. Anche perché la Kangaroo Mother Care è considerata dall’OMS come un vero e proprio intervento terapeutico dagli effetti positivi. “La connessione fisica ed emozionale che si attua attraverso gli sguardi, i sorrisi, la voce, il contatto fisico”, continua Mosca “svolge una funzione di modulazione dello stress, di protezione neurobiologica e di promozione delle competenze di regolazione del bambino. Il contatto pelle a pelle e l’allattamento al seno sono momenti essenziali per promuovere un sano sviluppo neuro-comportamentale.