fbpx
Tu sei qui:
lavarsi i denti

Ogni giorno (o sera) è la stessa storia. Quando è ora di lavarsi i denti tanti bambini fanno un sacco di storie. Convincerli a far diventare questo appuntamento un’abitudine divertente si può, magari scherzandoci insieme e trasformando così questo momento importante in occasione  di gioco e condivisione. Ecco cosa suggerisce a mamme e papà la Dottoressa Simona Alicino, Specialista in Odontoiatria e Ortodonzia Pediatrica del team Diagnostica Specialistica Pediatrica Bios.

Dottoressa Alicino, trasformare il momento della pulizia dei denti da dovere a gioco può essere un efficace escamotage per convincere i nostri bambini?

“Assolutamente si, ad esempio facendogli portare con sé il pupazzo del cuore, entrambi si laveranno i denti rendendo così l’atto della pulizia del cavo orale un momento ludico.  Oppure lavandoveli anche voi assieme a loro, suscitando così lo spirito di emulazione del bambino verso l’adulto: potrete fare a gara a chi fa meno boccacce, guardarvi, ridere insieme davanti allo specchio”.

Qual è il metodo corretto per spazzolare i denti e assicurarsi una sana igiene orale?

“L’igiene orale, inizia alla nascita, con la pulizia del cavo orale del bebè  mediante una garzina sterile di cotone imbevuta di acqua. Poi proseguirà alla comparsa del primo dentino sempre con la stessa metodica passando la garzina anche sul dentino o dentini presenti in arcata (fino a 12 mesi) . Per evitare che possano rimanere nel cavo orale e sui dentini per lunghi periodi residui di latte che possano andare a provocare la carie da biberon”.

Per una bocca sana è importante anche la scelta dello spazzolino e del dentifricio, cosa consiglia a mamme e papà in merito? 

“Dopo i 12 mesi, si può passare all’utilizzo di uno spazzolino colorato e divertente con setole morbide bagnato con acqua. Inoltre è importante con la comparsa dei dentini curare le abitudini alimentari del bambino tenendo sotto controllo soprattutto gli alimenti zuccherati per mantenere una buona salute generale ed orale. L’utilizzo del dentifricio insieme allo spazzolino avverrà solo quando il bambino avrà imparato a non ingoiarlo. La mamma e il papà dovranno aiutarlo all’inizio facendogli vedere come si fa a lavarsi i denti  iniziando ad incuriosirlo  e dicendogli che poi potrà farlo anche da solo  così come fanno loro.  Lo educherete a prendere confidenza con la sana abitudine del lavarsi i denti”.

Per la prevenzione delle carie si parla molto dell’importanza di assumere fluoro sin da piccoli. Dottoressa Alicino lei ne consiglia l’assunzione per la salute dei denti anche dei bambini? 

“Secondo me e gli ultimi studi scientifici in merito risulta più efficace  l’effetto preventivo post- eruttivo del fluoro attraverso l’utilizzo di dentifrici collutori e gel fluorati due volte al giorno, rispetto a quello Pre – eruttivo somministrato per via sistemica. L’utilizzo di integratori fluorati deve essere prescritto sempre dal pediatra e solo in quei casi di difficoltà nella somministrazione topica del fluoro attraverso il dentifricio, soprattutto nei soggetti a rischio di carie. occorre poi tenere conto della quantità di fluoro che il bambino assume quotidianamente da altre fonti”.

Clicca qui per leggere il contributo della dott.ssa Alicino sulla dolente questione delle carie

La dott.ssa Simona Alicino visita su appuntamento. Per informazioni o prenotazioni si può contattare il CUP Bios allo 06809641 o scrivere una e-mail a: info@pediatrico.roma.it