Tu sei qui:
Odontoiatria Pediatrica

In Italia, il 63% dei bambini al di sotto dei 12 anni ha un problema di carie. Per questo, in età evolutiva, l’aspetto preventivo gioca un ruolo di grande importanza. La prima visita di odontoiatria pediatrica va effettuata dai 3 anni in su, soprattutto se sono presenti patologie malocclusive familiari. Rivolgersi a specialisti di comprovata esperienza in ambito pediatrico vuol dire affidarsi a medici odontoiatri che conoscono la morfologia e le caratteristiche della bocca di un bambino e, in particolare, agire in ottica di prevenzione.

Effettuare la prima visita odontoiatrica e periodici controlli consentirà allo specialista di intercettare il prima possibile eventuali problematiche che possono insorgere e riuscire così a monitorare lo sviluppo corretto della bocca e di tutto il sistema stomatognatico del piccolo paziente.

Il servizio di Odontoiatria Pediatrica prevede:

  • Visita specialistica odontoiatrica
  • Interventi di ortodonzia
  • Ortopanoramica

Dott.ssa Simona Alicino

Specialista in Odontoiatria, Ortodonzia, Pedodonzia

L’ Odontoiatria Pediatrica negli ultimi anni ha avuto un notevole sviluppo e da molti punti di vista: preventivo, diagnostico e terapeutico

L’ Odontoiatria Pediatrica viene intesa fino a 17/18 anni di vita. In particolare, l’aspetto preventivo, ha avuto grande risalto tramite il controllo della placca dentaria sia con una dieta equilibrata (profilassi alimentare) che con l’aumento della resistenza dei denti per mezzo della fluoroprofilassi per bocca, fluoruri topici, colluttori, dentifrici, sigillatura dei solchi e soluzioni remineralizzanti.

Il dentifricio è il mezzo accessorio per l’igiene orale, utile per completare il lavoro di spazzolatura, ma non indispensabile per la rimozione della placca per la quale è fondamentale lo spazzolino stesso. Per una corretta prevenzione, è opportuno che il bambino, in assenza di patologia, si presenti allo studio medico con i genitori. Ciò è importante per far conoscere al piccolo paziente l’ambiente, il medico e familiarizzare con il personale a lui dedicato. L’ambiente è fondamentale perché il bambino trovi giochi, libri, distrazioni atte a rendere più serena la sua permanenza presso lo studio.

La prima visita di odontoiatria pediatrica va effettuata dai 3 anni in poi, soprattutto se sono presenti patologie malocclusive familiari. In questa sede un ulteriore aspetto di prevenzione è la sensibilizzazione dei genitori e dei bambini, sulla corretta igiene orale.

Ai genitori, inoltre, bisogna far notare la correlazione esistente tra accidentalità e norme comportamentali quotidiane non corrette e/o insufficienti ovvero su quel tipo di prevenzione comportamentale che eviti o limiti tutta la traumatologia dento-facciale.

Da un punto di vista diagnostico, l’ortopanoramica è indicata dai 6 anni in poi, al fine di rilevare agenesie dentali familiari e/o dare indicazione ad una futura terapia ortodontica. Da un punto di vista terapeutico, il grande sviluppo consiste nell’eseguire l’asportazione della carie con sistemi chimico-meccanici (odontoiatria micro invasiva) che permette di eliminare il tessuto carioso del dente evitando l’utilizzo dell’anestesia e del trapano, tanto temuti dai nostri piccoli pazienti.

Se il bambino dopo il primo controllo di odontoiatria pediatrica a 3 anni non presenta problemi, verrà ricontrollato dopo un anno e via via annualmente fino a 6 anni. Dopo i 6 anni, con l’arrivo del primo molare permanente nella bocca del bambino, si inizia la fase di prevenzione della carie con le sigillature dei solchi etc., e con i controlli odontoiatrici della bocca, e la prima visita ortodontica per la valutazione di patologie malocclusive.

L’ortodonzia è la branca della odontoiatria rivolta al paziente pediatrico per la tutela del complesso orofacciale e del cavo orale, rivolta allo studio delle diverse anomalie di sviluppo dei denti, delle ossa mascellari e di tutte le abitudini viziate (quali succhiamento del pollice, ciuccio, respirazione), che possono portare all’anomalo combaciamento delle arcate dentarie.

La terapia ortodontica dai 6 anni in poi ha quindi lo scopo di prevenire precocemente e curare tali anomalie mediante l’utilizzo di apparecchi ortopedici-ortodontici per far si che le basi ossee crescano in maniera corretta.

Successivamente, si passa all’ortodonzia fissa, fino al raggiungimento del risultato ottimale sia estetico che funzionale di tutto l’apparato stomatognatico.