fbpx
Tu sei qui:
altezza bambini

altezza bambini

Quanto sarà alto il proprio bambino o la propria bambina è una domanda comune e diffusa tra i genitori.  I fattori che incidono sull’altezza da adulto di un bambino sono molteplici, a partire da quelli genetici. Per calcolare il target staturale ossia la statura finale del bambino prevista dal suo background genetico, valutato sulla base dell’altezza dei genitori, ci viene in aiuto una  semplice formula.

Maschi = [altezza del padre in cm + (altezza della madre in cm + 13)] / 2 +/- 8,5 cm

Femmine = [(altezza del padre in cm – 13) + altezza della madre in cm] /2 +/- 8,5 cm

La formula di Tanner

La formula di Tanner (Tanner JM, Whitehouse RH, Takaishi M. Standards from birth to maturity for height, weight, height velocity and weight velocity: British children, 1965. Arch Dis Child 1966;41:454-471), prevede una variazione di +/- 8,5 cm. Più recentemente, sulla base di alcuni studi olandesi che tengono conto della variazione della statura avvenuta nella popolazione negli ultimi decenni, è stata proposta una variazione di 6,5 cm.

Esempio

Calcolo dell’altezza media dei genitori per un figlio maschio e una figlia femmina di genitori con le seguenti altezze: padre 172,72 cm, madre 157,48 cm.

Figlio maschio: [172,72 cm + (157,48 cm + 13)] / 2 = 171,6 + 8,5 oppure +/- 6,5

Figlia femmina: [(172,72 cm – 13) + 157,48 cm] / 2 = 158,6 + 8,5 oppure +/- 6,5

Il calcolo del target familiare

Il calcolo del target familiare indica due limiti, uno superiore ed uno inferiore. La distanza tra questi due valori rappresenta l’intervallo all’interno del quale ci si attende che siano comprese le stature da adulto di 95 dei 100 figli di una determinata coppia. Sono limiti di confidenza al 95%, basati sul fatto che l’intervallo di + 2 SD in una popolazione comprende il 95% di quella popolazione.

(calcolo tratto da “I Bilanci di Salute” di M. Picca e M. Pierattelli).

Quando eseguire una valutazione endocrinologica

Una valutazione endocrinologica / auxologica in età evolutiva può svelare patologie o alterazioni dello sviluppo puberale (pubertà precoce o ritardata vs ipogonadismo) la cui diagnosi precoce può prevenire alterazioni della statura in piedi finale o far individuare patologie genetiche sottostanti. Inoltre, nel periodo adolescenziale, è sempre più frequente il riscontro, in particolare nelle ragazze, di alterazioni delle mestruazioni o alterazioni dermatologiche come irsutismo o acne che vanno individuate con specifici esami clinici.