Tu sei qui:
voices museo explora

Dal 20 al 22 aprile a Explora, il Museo dei Bambini di Roma, arriva VOICES: festival internazionale di teatro, danza e musica, un evento in tre giorni offerto negli spazi verdi del museo, frutto del progetto europeo Voices of Solidarity (VOICES) co-finanziato dal Programma Europa Creativa e patrocinato da Regione Lazio e Comune di Roma- Assessorato alla Crescita Culturale. Coordinato dall’agenzia inglese ArtReach LTD, il progetto vede coinvolti, oltre ad Explora di Roma, il CESIE di Palermo, l’Altonale GmbH di Amburgo, e il Teatro Nazionale Radu Stanca di Sibiu.

Il Festival è finalizzato a sensibilizzare il pubblico sui valori europei di libertà, democrazia, uguaglianza e solidarietà, celebrando così la libertà di espressione attraverso le sue forme: teatro, danza, musica per dare vita a performance e laboratori dedicati alle famiglie e alle scuole, realizzati grazie al coinvolgimento di artisti, performer e attori locali e internazionali.

Il programma del Festival

Venerdì 20

Il Festival si apre con la giornata inaugurale dedicata alle scuole e alla stampa.

h 10.00 Cantabile Ballabile, il laboratorio della compagnia ArteStudio per coinvolgere i bambini nel mondo del teatro: grazie alla partecipazione di attori professionisti con i quali simulare esercizi pre-performance dedicati alla voce e al corpo.

h 11.45 One Table (And Five Chairs, or Actually Six), una performance-racconto a cura di ArteStudio. La performance porta in scena la ricerca dell’equilibrio in una delicata e coinvolgente metafora tavolo-mondo. «Tavoli e sedie diventano i confini di un mappamondo che ogni volta ridisegna diritti e doveri degli invitati, in un rincorrersi di storie misteriose tra fantasia e immaginazione di un mondo migliore» racconta Riccardo Vannuccini, direttore artistico della compagnia.

h 12.20, Cantabile Ballabile, il laboratorio della compagnia ArteStudio per coinvolgere i bambini nel mondo del teatro: grazie alla partecipazione di attori professionisti con i quali simulare esercizi pre-performance dedicati alla voce e al corpo.

Sabato 21

Il secondo giorno di Festival è dedicato a bambini e famiglie in visita al museo.

h 15.15 United In Diversity, il laboratorio per la fascia 3-5 anni, condotto da Sara Greco e dal musicista Federico Di Maio. Ispirato a Piccolo blu e piccolo giallo di Babalibri, il laboratorio affronta il valore dell’amicizia che resiste nonostante le diversità; il titolo è tratto dal motto ufficiale dell’UE.

h 15.15 Piccoli Chef stellati, il laboratorio di Officina in Cucina, riservato alla fascia d’età 5-11 anni, per realizzare gustose stelline di biscotto simbolo dell’Unione Europea.
In contemporanea alle 15.15 L’acchiappasogni, il laboratorio artistico a cura di Explora, per la fascia d’età 6-11 dedicato ad approfondire il significato di alcune parole tra cui Europa, giustizia, uguaglianza, dialogo, danza, teatro e musica, per tradurle, attraverso percezioni sensoriali, in opere d’arte dalle fragranze inebrianti.

Fa seguito, dalle 16.00 alle 16.45, la performance Borderline, della compagnia tedesca di Patricia Carolin Mai, ballerina e coreografa, e Jakob Neubauer, musicista e compositore: «Durante la performance sei artisti si alternano sul palco ed esplorano il corpo umano come un archivio popolato da ricordi personali e culturali».

N.B. Partecipando ai laboratori e alle performance avrai diritto a un ingresso omaggio al museo.

Domenica 22

La giornata di domenica si apre alle 11.00 con il laboratorio, riservato alla fascia d’età 6-11, condotto da Giuseppe Marchei della compagnia teatrale I Bugiardini: «Libertà è…improvvisazione!, è un esercizio basato sull’improvvisazione teatrale e la sensazione di libertà che si prova a non avere copioni».

h 11.30 alle 11.50 in programma Wheeze: Winds of Change, della compagnia inglese Parrabbola, una performance in due momenti dedicati alla musica e alla danza. La prima parte porta in scena Wheeze, una macchina creata per fare musica alimentata interamente dall’aria e composta da tanti strumenti. Nella seconda parte della performance il gruppo di aerialist della compagnia si esibirà in acrobazie sfidando la forza di gravità alla conquista dell’aria.

Lo stesso programma si ripete nel pomeriggio dalle ore 16.00 Libertà è…improvvisazione!, a cura di Giuseppe Marchei della compagnia I Bugiardini, e riservato alla fascia d’età 6-11. A seguire alle 16.30 Wheeze: Winds of Change, della compagnia inglese Parrabbola, una performance in due momenti dedicati alla musica e alla danza.

N.B. Partecipando ai laboratori e alle performance avrai diritto a un ingresso omaggio al museo.

Maggiori informazioni su www.mdbr.it/voices-2018/

Open Popup
  • orari_settembre_bios