Tu sei qui:
papilloma virus

Da un’indagine Censis è emerso che sulla questione Papillomavirus i genitori di oggi sono meno informati rispetto a qualche anno fa e hanno le idee non sempre chiare su quelle che potrebbero essere le conseguenze per la salute propria e dei loro figli. I genitori italiani di oggi ne sanno di meno sul Papilloma virus e sulla vaccinazione anti-Hpv anche perché –  secondo quanto emerge – le informazioni a riguardo sono poche e non sempre chiare.

A fare la fotografia è l’indagine: “Chi ha paura del Papillomavirus? Com’è cambiato l’atteggiamento dei genitori italiani verso la vaccinazione anti-HPV”, realizzata dal Censis.

i dati emersi

Secondo l’indagine a cura del Censis l’85,1% dei genitori afferma di sapere cosa sia il Papillomavirus, ma tra i papà la quota si abbassa al 75,9%. “L’87,4% dei genitori (e quasi la totalità delle donne: il 91,6%) associa correttamente l’Hpv al tumore al collo dell’utero, ma è molto inferiore la percentuale di chi sa che può essere responsabile di altri tumori che riguardano anche l’uomo (47,2%), mentre il 36,6% dei genitori è convinto che si tratti di un virus che colpisce esclusivamente le donne” spiega Ketty Vaccaro, Responsabile area Welfare e Salute del Censis. Le mamme consapevoli che l’Hpv è un virus responsabile dei condilomi genitali si è ridotta di 10 punti, passando dal 43,5% del 2011 al 34,4% del 2017.

Come diagnosticare il Papillomavirus

Esistono degli esami semplici ma efficaci per proteggersi. Questi sono i tamponi vaginali, eventuale pap test, HPV Test e/o colposcopia e la vaccinazioni (epatiti e papilloma virus) che ci danno una protezione immunitaria propria verso alcuni virus per i quali si previene la malattia infettiva, stimolando il proprio sistema immunitario a proteggerci.

Per informazioni o prenotazioni CUP Bios 06/809641

Open Popup
  • luglio-agosto_insieme